lunedì 21 gennaio 2008

interrogative inevase

non so se è peggio sapere che uno condannato a 5 anni per favoreggiamento di un boss mafioso esulti per la sentenza, che continui a lavorare come presidente della regione o che la notizia non sia più linkata sulle pagine dei giornali.

10 commenti:

fra ha detto...

no la cosa peggiore e' che ci stiamo (/stanno) assuefando e fra un po' ci sembrera' normale.

philippewinter ha detto...

e sì... forse che non sia più linkata...
forse che quasi quasi non ci crediamo nemmeno più a tutto quello che leggiamo
e così non ci arrabbiamo
(e non ci pensiamo)

michele ha detto...

fra, ormai la maggior parte degli italiani non è in grado di fare il benché minimo ragionamento. e rispondento a philippe, è proprio quello che vogliono: una società che sappia tutto di carla bruni e del grande fratello ma che non sia in grado di riconoscere chi li sta fregando.

Diegone ha detto...

terribile, anche la sua faccia. ma ormai i partiti sono due: chi molla la cadrega dopo aver fatto in modo da diventare santosubito e chi non molla la cadrega (un classico).
oggi alla radio ho sentito la canzone "w l'italia" di de gregori. di solito le canzoni belle sono immortali, e questa conferma la regola e conferma la situazione (se non sbaglio è del 1980 o giù di lì).

michele ha detto...

sempre in tema di canzoni immortali ascolta "nun te reggae più" di rino gaetano. 1978, ma pare scritta ieri. trishtess...

anonimo-antonio ha detto...

ellekappa su repubblica:
"cuffaro, condannato a cinque anni, non si dimette.
fra il potere e la famiglia sceglie la famiglia"
puorco, il letto, compralo a castello...

ps: 99!
pps: puorco, mi sa che ho incasinato i tag, devo evitare di fare ste cose mentre mi depilo.

philippewinter ha detto...

mic, ma sto anonimo-antonio ora ce l'abbiamo a collo?

philippewinter ha detto...

ovviamente (?):
scherzo...
:)

michele ha detto...

philippe, che vuoi che ti dica? è proprio fastidioso, crede di avere sempre ragione lui, di poter sindacare su tutto e di saperla sempre più lunga.
non riesco a farne a meno!!! :D

laudicignolo ha detto...

vabbè, la storia è piena di esempi di potere costruito sulla manipolazione dell'informazione e sull'annullamento della volontà della gente... dall'urss/cina alla germania nazista, fino al papa re e agli stregoni woodoo...

solo che oggi è più facile, grazie alla tv. il nano l'ha capito per primo, tanti altri lo hanno seguito...

cmq rino gaetano era un genio per testi, musica e coreografie. se invece di fare canzoni di protesta avesse parlato d'amore, sarebbe forse diventato più famoso di battisti...

Posta un commento