venerdì 25 gennaio 2008

come porti i capelli, bella bionda?

sportello del bancomat, belgacom tower.
io, collega italiano e collega francese, ora di pranzo.

un uomo si avvicina e mi guarda. sembra il baffone del grande lebowsky, gli manca solo il panama.
mi rivolge la parola, ce l'ha proprio con me.

«escusè muà, messiè, me votre badge nespà visible»
«eh?»
«vous dovet portar le badge visible, maintenant ce l'avet a capasott.»

è ver. io ho il badge a capa sott, perché così non si vede la foto.
collega francese ce l'ha dritto.

«je suis un responasble de la securité, vous ve dovet faire reconnossér. motiv de securité. vos collegs, ici, ce l'han dritt.»
indicando collega francese.

«oui, messiè, pà de problem»
sfilo il badge dalla plastica, glielo mostro, lo inserisco dritto.

è soddisfatto, lui, alza i tacchi e se ne va.
è soddisfatto collega francese, anche se a stento trattiene le risate.

è soddisfatto collega italiano, che ride: lui il badge ce l'ha nel portafogli.

13 commenti:

mena081 ha detto...

è molto divertente leggerti

Anonimo ha detto...

Il commento qui sopra, io, ecco, direi che rasenta la genialità.
Mi ha quasi commosso.

mena081 ha detto...

grazie per l'inatteso complimento, caro anonimo.. anche se ho ancora il dubbio che ci sia una leggera vena sarcastica..
la mia giustificazione??
la nipote che mi disintegra la tastiera nonchè i maroni..
il commento cosi esiguo è partito per sbaglio, insomma..
ma poi cosa mi giustifico?!?!?!
prrrrr

Anonimo ha detto...

due curiosità: ma che lavoro fai in Belgio? e soprattutto: da quale parte d'Italia provieni?

orsella ha detto...

capa sott, non sia mai!
giuro che avrei voluto assistere alla scena!
ma poi, ora che ci penso, il collega francese, diligente, il collega italiano, giustamente fa l'italiano col badge in tasca. ma tu? cosa te ne fai del badge capa sott?

michele ha detto...

@mena: grazie, è molto divertente scriverti, anche.

@anonimo: gioco coi compIuter di belgacom (hai presente telecom? mutatis mutandis)

@orsella: io ho un'alta considerazione della mia faccia, e allora il badge lo mettevo con la faccia rivolta verso l'interno, verso la plastica...

anonimo-antonio ha detto...

michè, mi piace quest'anonimo: è cacazz, e fa sarcasmo sui lettori...
lo abilitiamo?
jààààààà!

mena081 ha detto...

orsù anonimo-antonio!!!
già mi devo ancora riprendere da sta mega figurella che ho azzeccato davanti a tutti...
se abilitate pure st'altro anonimo, che fine farà il mio amor proprio??
hihihihih

laudicignolo ha detto...

Ma io muoio dal ridere solo al fatto che il guardio belga se ne sia andando ridendo, perchè eri molto più espressivo a capasott...

eppoi se il collega italiano è colui il quale io penso che egli sia, fa bene a tenere il badge occultato, che già vederlo in faccia è un trauma, figurati vederlo contemporaneamente anche sul badge...
diciamo che quanto più rimane anonimo, tanto meglio è per tutti...

michele ha detto...

@laudicignolo: no, il responsabile della securtié non era un guardio era in giacca e cravatta. e il mio badge era di dorso, come dire, di culo.

il collega italiano non lo conosci, ma presto verranno narrate le nuooove mirabolaaanti avventuuure.

stay tuned!

michele ha detto...

ah, dimenticavo: mena, quale figurella? :)

@anonimo, perché non ti palési?

Diegone ha detto...

effettivamente il primo commento di mena081 l'avevo interpretato con tono germanico, del tipo "moltho tiferthenthe leccerthi, prafo pàmpìnen", quindi l'anonimo ha centrato il punto.
e poi, sull'ennesima bella figuròn del michelèn, devo dire che l'italiano è sempre l'italiano, ragazzi. facciamo scuola nel mondo.

laudicignolo ha detto...

@michele: non alzare certi assist!!!
se il badge era di culo, a maggior ragione il responsabiledellasecurtiéaliasguardioingiaccaecravatta avrà riso DAVVERO MOLTO pensando a quanto di culo tu sia più espressivo che di faccia

Posta un commento