giovedì 25 ottobre 2007

un disperato bisogno d'ammmore

io sono un tipo Romantico. si, quelli con la R maiuscola, roba che - per esempio - quando sono innamorato faccio le serenate al telefono alla mia fiancée (no, amore, non ti preoccupare, non sto dicendo i fatti nostri in giro, tanto più che 'sto blog non lo legge nessuno...), le leggo le poesie d'ammmore, oppure ascolto la musica d'ammmore.
e prima, quando ero triste, ascoltavo la musica, però quella ancor più triste, così che se prima c'erano speranze, dopo aver ascoltato una bella canzone triste io mi sentivo ancora più triste e non pago di questa tristezza infinita, mi vedevo costretto ad ascoltare un'altra canzone ancor più triste triste triste, ad libitum sfumando.

però oggi m'è tornato alla mente un periodo della mia vita, triste (il periodo, non la vita), di quando una tipa mi aveva scaricato. (il lessico è stato valutato con cura, non giudicatene subito la scelta: trattasi di dolo)
e io allora, dopo un lento crogiolarmi nel pessimismo cosmico, ho ritrovato me stesso ascoltando dolcissime canzoni d'ammmore.
canzoni che c'avevano le rime bellissime, che non ho sentito mai in nessun'altra canzone d'ammore. canzoni che parlavan proprio di me, che descrivevano preciso preciso quello che io stavo provando in quel momento di sconforto.

canzoni di tradimenti, di viaggi, canzoni Romantiche.
canzoni dure, dirette, canzoni senza peli sulla lingua.
canzoni dove la luna sembrava un limone e il cielo era di cartone.
da allora, quando son triste, non metto più le brutte canzoni.

da allora, quando son triste, io ascolto queste canzoni qua. da allora, quando son triste, io ascolto gli squallor.


12 commenti:

lobotomica: ha detto...

Basta. Ti adoro definitivamente.

michele ha detto...

ecco.
io, adesso, dopo un commento così devo pagare un biglietto doppio, in metro: uno per me, l'altro per il mio ego. :)

Anonimo ha detto...

Allora...io vedo di farti risparmiare e di farti riportare il tuo ego alle giuste dimensioni. Sai quanti sono come te che quando sono tristi ascoltano canzoni ancora più tristi????!!!! Tanti, me inclusa!!! E poi non so chi l'ha detto, ma è più facile far piangere che far ridere sia in musica che con le parole. Perciò consolati sei in buona compagnia! Ciao Mara

elena ha detto...

Anche io quando sono triste ascolto le canzoni più tristi e piango, e se non piango con quelle tristi ne ascolti di tristi tristi. E se non piango con quelle ne ascolto di quelle che so che mi fan piangere, così taglio la testa al toro.
Però c'è da dire che adesso sono innamorata.

michele ha detto...

@mara: beh, non so, certo con una roncola far piangere diventa molto facile, anche con un cric, penso.
si, forse hai ragione, far piangere è mooolto più facile.

@elena: :) che bello, anche io!
però, se dovessi avere bisogno,m fammi un fischio e ti passo un'antologia degli squallor.

Anonimo ha detto...

UATCIUUUU', sguzade zono raffreddado...

michele ha detto...

anonimo, mi spiace che tu sia raffreddato, però metti la mano davanti alla bocca! mi vuoi far ammalare quei pochi lettori che ho??? :)

Anonimo ha detto...

ti propongo una canzone da ascoltare nei momenti tristi...
"dammi una lametta che mi taglio le veneee"...
vedrai che ti tiri su di morale...:) :P
nina^_^

michele ha detto...

@nina, prima ascolta gli squallor, poi mi dici. ;)

Anonimo ha detto...

Se finisci l'Antologia degli Squallor ...prova con il programma che passa alla radio dopo Nicoletta....poi si che mi dici!!!!

Anonimo ha detto...

Uffahhh!!! Wilma!!!!

michele ha detto...

@wilma:
[sguardo sbigottito mode=on]
o mio dio, e che sarà mai?
[sguardo sbigottito mode=off]

domani lo ascolto!!!

Posta un commento