giovedì 11 ottobre 2007

c'è una casetta piccina - made in italy

che uno pensa che all'estero ci son tante cose da vedere, tante cose da fare, ed è vero.
io, per esempio, mi muovo in pellegrinaggio un giorno si e uno no da fnac, e ci vado all'ora di pranzo.
oggi c'erano i lavori in corso, al reparto informatica (mbè? le donne possono guardare millemila vetrine di scarpe e io non posso guardare il reparto informatica?) e abbiamo fatto il giro al contrario, prima i libri e poi i ciddì.
belli, i ciddì. io ancora li compro, e quell'altro mio collega dice che sono una spesa inutile, che occupano spazio, che sono obsoleti, ché nello spazio di un cd ci vanno mooolti più emmepitré e cose così.
io però li continuo a comprare, i ciddì, e qualche volta pure i divvuddì, ma solo quelli in offerta.
oggi però ho trovato un reparto che non avevo ancora visto: musica europea. ovviamente c'era anche la musica italiana, e lì non mi son sentito di averci fatto proprio una bella figura, come italiano.
finché i belgi pensano che siam rappresentati da zucchero(sospirello), dalla pausini (alzo gli occhi al cielo), da ramazzotti(mezzo sorriso a bocca storta) e compagnia bella, proprio contento contento non sono, ma almeno penso tra me e me che si tratta di marketing, e va bene.
ma milva? almeno 4 cd diversi, e in gran numero. presente anche in raccolte, in compagnia dei ricchi e poveri e di nilla pizzi. roba che neanche paolo limiti.
il meglio, però, come tradizione vuole, va messo alla fine:
alberto rabagliati (ba-ba-baciami piccina, rimasterizzato apposta dal grammofono) e il grande pietro trombetta con un cd mi pare s'intitolasse proprio made in italy.

alberto rabagliati, almeno la pagina su wikipedia ce l'ha, ma trombetta, proprio lui, sto trombetta qua: chi cazz'è?

4 commenti:

Yupy ha detto...

scoop! è Tom di maispeis!!!
sai che proprio oggi (ti gggiuro), pensavo, ma guarda da chi siamo rappresentati all'estero sul versante musicale: la pausini, eros, i rikkieppoveri. eppure produciamo anche robetta buona....mah, misteri commerciali. o forse all'estero non sanno apprezzare? buh
comunque che telepatia!

nina ha detto...

beh le solite figure da italiani all estero in fatto di muscicaaaaa....
arggggg....

Mitì ha detto...

Trombetta fu l'autore di una delle più divertenti canzoni di Fred Buscaglione: Kriminal Tango. Il testo lo trovi qui:
http://testicanzoni.superba.it/testo_canzone/artista_buscaglione-fred/canzone_Kriminal-tango.html

La musica non sono riuscita a trovarla...se vuoi te la canto (era la mia canzone preferita quando ero bambina, ma bambina bambina eh? 3 anni nemmeno ;-D

michele ha detto...

mia placidissima signora,
innanzitutto sono onorato ed emozionato di un tuo commento!

sapere che mi leggi mi fa enormemente piacere.

per quanto riguarda il goliardico dileggio del trombetta, trattasi di semplice giuoco delle parti: son perplesso dalle scelte dei discografici.
d'altra parte ricordo benissimo che al carrefour a caserta non mancavano mai i dischi di aznavour...

un placido abbraccio, e a presto!

Posta un commento