martedì 18 dicembre 2007

facili umorismi

ieri è stato il penultimo giorno del corso di français, firzzi, lazzi e un po' di mazzi, pure.
e la maestra ha detto che se facciamo i bravi, mercoledì che è l'ultimo possiamo fare la festa, tuttinsiemeappassionatamente.
l'importante è che ognuno porti qualcosa, una bibita, un dolce, una torta, una fiaschetta di whysky, insomma, libera interpretazione.
Carmencita, ecuadoregna, porta un piatto tipico ecuadoregno.
Giuseppina, polacca, porta un piatto tipico polacco.
Calogero, ivoriano, porta un piatto tipico ivoriano.

Carmelo, un giovane ghanese con l'intelligenza di un opossum in letargo (senza nemmeno controllare su wikipedia se gli opossum ci vanno, in letargo) mi fa:
«Miké, tu porta i tallitelli! Anzi no! Spaghetti! Anzi no! Pizza!»

il mandolino ce l'ho in macchina, ché sono uno pronto a tutto.

a Carmè, mavvaffanculo, va!


11 commenti:

placidasignora.com ha detto...

E Carmé cosa porta? (a parte i luoghi comuni, ovvio ;-D*)

philippewinter ha detto...

povero cammelooooooooooo
volevo vederti! perchè non ce lo mandi a voce anzichè scriverlo sul blog?
(come si è acuti e spiritosi sui blog...)
non volermene: oggi sono polemica (ma mica a torto, o no?)

michele ha detto...

@mitì: carmelo non porta, viene. è fatto così, ma in fondo è nu bbuono guaglione. in fondo. :)

@philippe: azz, non ti basta leggerle le mie siocchezze, le vuoi proprio sentire dalla mia voce! lascia, perdere, te lo consiglio! :D

philippewinter ha detto...

rido

disintegration76 ha detto...

michè... sorprendi tutti e porta un pallone!
:D

michele ha detto...

@philippe: ho raggiunto il mio scopo! :D

@disintegration: questa sì che è un'idea! (e non dire che faccio ridere indipendentemente!)

Anonimo ha detto...

i tallitelli li ho mangiati oggi a pranzo.
mi hanno fatto l'aria nello stomaco.
o le caldarroste (mo' vai a capì di chi è la colpa).

Anonimo ha detto...

ah, o puo', stendili tutti: prepara un "cauraro e'past'e'patan!".
però devi prepararla la matina e la lasci riposare tutta la giornata nel cauraro.
che la patana si sfalda, la pasta si zuca l'olio fino diventarre un tutt'uno di pasta e patane.
maronn!

*per la traduzione chiedete al puorco (scusate ma la past'e'patane in italiano non rende)
** ma tutt'uno, si scrive così?

michele ha detto...

@antonio: la colpa è del mix: tallitelli e caldarosti sono una bomba.
traduzioni solo su esplicita richiesta.
tutt'uno si scrive t'uttuno,

Filosoffessa ha detto...

E tu invece porta mafia e vedi che Carme' non rompe piu' i coglioni.
;)

michele ha detto...

@filosoffessa: il problema si risolse alla radice: non andai... :D

Posta un commento